Per un trasparente processo partecipativo sarà attivato un Comitato di Garanzia Locale (CGL) come previsto dalla  L.r. 15/18 all’art 12. Le modalità di costituzione verranno confermate in maniera formale in seno al TdN, il quale individua inoltre le funzioni e gli obiettivi in conformità con le indicazioni normative.

Ai fini di garantire una imparzialità e totale autonomia dell’organo, il CGL è costituito da 5 membri esecutivi di cui: 

  • Tre esterni al processo partecipativo e che posseggono una riconosciuta esperienza nel campo. I partecipanti saranno selezionati da esperti che fanno parte del mondo delle associazioni e non, con sedi sia in regione che fuori. 
  • Due interni al processo partecipativo selezionati tra attori e/o soggetti non vincolati da rapporti di lavoro con gli organizzatori del processo partecipativo (quindi da individuare tra i soggetti della comunità e/o soggetti privati).

Il CGL ha la responsabilità di:

  • Monitorare le modalità e i tempi definiti dal Comune Camposanto per attuare le azioni previste e per rendere esecutive le proposte emerse;
  • Trasmettere e illustrare agli organi decisionali gli obiettivi e gli esiti del percorso partecipativo;
  • Controllare gli atti decisionali e verificarne la coerenza e la diversità rispetto agli esiti del percorso partecipativo.

Il Comitato di Garanzia Locale avrà un mandato massimo di max 6 mesi o comunque non superiore alla durata del processo partecipativo, al termine del quale il CGL elaborerà anche un report dettagliato sui risultati ottenuti. A tale scopo, i membri del CGL potranno richiedere di partecipare in prima persona anche al TdN in tutte le sedute formali.